Sciopero alla Saras dopo incidente mortale

Cagliari – Dopo l’incidente sul lavoro su un pontile della raffineria Saras a Sarroch, nella città metropolitana di Cagliari, dove un operaio di una ditta esterna è scivolato ed è caduto in acqua, morendo annegato, oggi sciopero dei lavoratori.  La Procura di Cagliari ha aperto un’inchiesta sulla morte di Stefano Nonnis, l’operaio di 42 anni di Santadi, dipendente della ditta esterna Turismar, caduto da un pontile della Saras a Sarroch e deceduto per annegamento. Il fascicolo, al momento contro ignori, è stato aperto dalla pm Diana Lecca con l’ipotesi di reato di omicidio colposo. Gli accertamenti sono stati affidati agli esperti dello Spresa e ai carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro che si occuperanno di ricostruire l’esatta dinamica della tragedia. Da quanto si apprende, l’operaio stava lavorando su un pontile alto un paio di metri quando, per cause non accertate, è caduto in mare, morendo annegato. I colleghi avrebbero tentato di aiutarlo, ma il 42enne ha perso i sensi. Immediato l’intervento della squadra emergenze interna alla raffineria, ma ormai per l’uomo non c’era nulla da fare. Il corpo è stato recuperato dai sommozzatori dei vigili del fuoco.