Voucher Digitali: 4 milioni di euro alle imprese per le tecnologie digitali

Milano – Prendono il via a maggio due nuovi bandi finanziati e promossi dalle Camere di Commercio lombarde e Regione Lombardia gestiti da Unioncamere Lombardia. Complessivamente sono 3.875.000 euro messi a disposizione dalle Camere lombarde e dalla DG Agricoltura di Regione Lombardia a sostegno delle Micro, Piccole e Medie lombarde (MPMI) per abbattere i costi di digitalizzazione su progetti specifici. I bandi prevedono voucher differenziati a seconda dello stato di avanzamento tecnologico: Voucher Digitale “Base”: per contributi a fondo perduto a parziale copertura delle spese sostenute (al netto di IVA) per progetti di adozione/introduzione in azienda di tecnologie digitali 4.0 focalizzate alla diffusione della digitalizzazione su larga scala – progetti con un livello di complessità contenuto e importi di spesa medio-bassi. Voucher Digitale “Avanzato”: per contributi a fondo perduto a parziale copertura delle spese sostenute (al netto di IVA) per progetti di adozione/introduzione in azienda di tecnologie digitali 4.0 caratterizzati da livello progettuale elevato e importi di spesa medio-alti focalizzati in particolar modo sulle tematiche dell’ecosostenibilità, risparmio energetico e della sicurezza sui luoghi di lavoro. “Le imprese hanno esigenze differenziate ma in tutti i comparti oggi devono confrontarsi con la sfida della transizione digitale: per questo le Camere di Commercio lombarde si impegnano a favorire l’impegno di innovazione del sistema economico per cambiare davvero passo.” ha dichiarato il Presidente di Unioncamere Lombardia Gian Domenico Auricchio ”Con questo bando favoriremo il passaggio alle logiche 4.0 finanziando progetti che consentiranno di porsi in linea con le nuove esigenze dei mercati e clienti”. “L’innovazione è la chiave per coniugare sostenibilità ambientale e sostenibilità economica delle imprese e per questo è necessario supportare la digitalizzazione. Con questo bando sosteniamo anche le produzioni da vertical farming. Vogliamo che le nostre aziende siano sempre più al passo con i tempi per rispondere alle rinnovate esigenze di mercato. In Lombardia intendiamo aiutare concretamente il comparto agroalimentare anche in questa fase” ha dichiarato Fabio Rolfi, assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia.