Agnelli (Confimi): sciopero inopportuno e divisivo

Agnelli (Confimi): sciopero inopportuno e divisivo

Roma – “Si tratta di uno sciopero inopportuno e divisivo considerando che non c’è compattezza neppure tra le maggiori sigle sindacali. La Cisl ha infatti dimostrato una maggiore sensibilità nei confronti della contingenza sociale che viviamo”. Così il presidente di Confimi Industria Paolo Agnelli sullo sciopero generale contro la manovra economica proclamato da Cgil e Uil per il prossimo 16 dicembre.  Secondo Agnelli “Scioperare oggi è un atto di irresponsabilità e noi di Confimi Industria siamo contrari. Del resto più che una rimostranza alle associazioni datoriali, è uno sciopero contro il Governo, come a voler cercare un ‘testa a testa’. O così o sciopero. Il tutto sulle spalle dei lavoratori e della ripresa”, conclude Agnelli.