700 delegati dei trasporti si sono riuniti per dire che la manovra finanziaria in discussione in Parlamento è inadeguata

700 delegati dei trasporti si sono riuniti per dire che la manovra finanziaria in discussione in Parlamento è inadeguata
Milano – Fisco, sociale, pensioni, sviluppo, lavoro sono i temi al centro della mobilitazione di Cgil Cisl Uil. Delegati di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti hanno snocciolato tutte le vertenze aperte nel settore: dalla crisi del trasporto aereo e indotto ai licenziamenti alla Raben Sittam, dalla mancanza di sicurezza nei trasporti alla precarietà dei rider. Se oggi il 40% delle richieste di lavoro non ha candidature – e nei trasporti è evidente – è perché Troppo bassi i salari. Il modello industriale delle aziende di trasporto? Inesistente, e anche in Regione Lombardia chiediamo che venga chiarito il modello di trasporti che la Giunta intende costruire.  Ci mobilitiamo avendo chiaro che oggi non coinvolgere il sindacato confederale vuol dire non ascoltare il 94% dei contribuenti sui quali graverà il risanamento del debito pubblico, un impegno che queste generazioni stanno prendendo per i giovani che verranno, è per loro che sentiamo il dovere di mobilitarci. Sono tanti i motivi per scendere in piazza il 27 novembre dalle 9,30 alle 12,30. L’appuntamento è all’Arco della Pace.

LEGGI ANCHE: Kkr all’assalto di Tim, ecco perché Draghi sceglie la linea della neutralità