Lombardia, contributi per nuove imprese e autoimprenditorialità: stanziati contributi per 4 milioni di euro

Lombardia, contributi per nuove imprese e autoimprenditorialità: stanziati contributi per 4 milioni di euro

Milano – Per favorire la ripresa e il rilancio dell’economia lombarda – duramente colpita dalla pandemia – Regione Lombardia e il Sistema Camerale lombardo promuovono il bando “Nuova impresa” che sostiene l’avvio di nuove imprese lombarde e l’autoimprenditorialità e favorire il ricollocamento dei soggetti fuoriusciti dal mercato del lavoro.   Il bando mette complessivamente a disposizione 4 milioni di euro a fondo perduto a parziale copertura delle spese per la costituzione e l’avvio di nuove imprese, acquistare beni strumentali, software e hardware, coprire canoni di locazione e coprire le spese generali e di comunicazione. Il contributo a fondo perduto è del 50% delle spese ammissibili, sino a un massimo erogabile di 10.000 euro. Le tipologie di nuove aziende ammissibili rientrano nel settore commercio, terziario, manifatturiero e gli artigiani dei medesimi settori. Possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese lombarde costituite a partire dal 27 luglio scorso. “Con questa iniziativa le Camere di Commercio lombarde e Regione Lombardia proseguono lo sforzo comune per incentivare e sostenere lo spirito imprenditoriale lombardo. – ha dichiarato il Presidente di Unioncamere Lombardia Gian Domenico Auricchio”. È tempo di lasciarci alle spalle la crisi e ricominciare a investire sul proprio futuro e di fare nuova impresa. “Regione Lombardia – ha spiegato l’assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia, Guido Guidesi – si è sempre schierata al fianco delle imprese e oggi con questa ulteriore misura vogliamo ribadire con forza e convinzione che la Lombardia è la casa delle partite Iva, luogo in cui chiunque abbia un’idea può realizzarla, anche con il supporto e l’aiuto di Regione Lombardia. Le domande possono essere presentate esclusivamente in modalità telematica dal 1° dicembre fino al 20 dicembre 2021.

LEGGI ANCHE: REINVENTING CITIES MILANO, RICORSO AL TAR SU SCALO LAMBRATE