Appalti: Giovannini, sospendere codice ora non e’ utile

Appalti: Giovannini, sospendere codice ora non e’ utile

Roma – “L’eliminazione o sospensione del Codice degli appalti e’ qualcosa che al momento non e’ considerato utile, soprattutto perche’ il Codice degli appalti, pur nella sua complessita’ e’ un riferimento per tantissime opere e stazioni appaltanti che vanno rafforzate in termini di capacita’, ma e’ qualcosa che va maneggiata con grande cura”. Lo ha detto il ministro delle infrastrutture e mobilita’ sostenibili Enrico Giovannini a Rainews 24. “Per questo stiamo immaginando, da un lato, delle procedure super rapide per le opere del Pnrr, ma anche una serie di interventi che completino le semplificazioni e semplifichino ulteriormente certi iter”, ha aggiunto Giovannini, puntualizzando che “le norme introdotte nei 2 anni scorsi sono state oggetto in queste settimane di un’analisi attenta anche con le associazioni di categoria per poter capire cosa ha funzionato e cosa no, per evitare di cambiare le norme in corsa”. “Insieme al ministro Brunetta stiamo lavorando intensamente – anche ieri c’e’ stata una lunghissima e fruttuosa riunione – insieme alle istituzioni per accelerare i percorsi degli appalti in primo luogo ma anche per rivedere, anche insieme agli altri ministri, gli iter autorizzativi per le grandi opere”, ha detto Giovannini, ricordando che su questo sono impegnati anche i ministri della transizione energetica Cingolani e della cultura Franceschini.