ADM Lombardia riconosce status di esportatore autorizzato a 1207 imprese

Milano – “Adm sempre più a sostegno delle aziende italiane con procedure semplici e facilitate che consentono di ridurre i costi e di velocizzare i tempi di consegna delle merci”, si legge in una nota in cui si apprende che gli uffici Adm della Lombardia hanno riconosciuto nel 2020 lo status di esportatore autorizzato a 1.207 imprese con un incremento del 49% rispetto al 2019. Il riconoscimento consente all’operatore di attestare, in autonomia e nella sua azienda, l’origine preferenziale dei beni direttamente in fattura indipendentemente dal valore della fornitura. Il beneficio dello status di esportatore autorizzato va ad aggiungersi alle semplificazioni derivanti dall’autorizzazione al ”luogo approvato” che consentono di effettuare dogana a chilometro zero presso la propria sede permettendo la consegna della merce, al vettore, già libera (sdoganata) per l’esportazione.