Confcommercio Lombardia, contributi regionali: un po’ di ossigeno per le imprese

Milano – “Una misura positiva che porta ossigeno a molte imprese lombarde in un momento drammatico per l’economia regionale dovuto alla chiusura di tante attività e alla pesantissima crisi dei consumi generati dall’emergenza Covid”. E’ il commento di Confcommercio Lombardia sui contributi a fondo perduto stanziati dalla Regione con la misura “Si! Lombardia”. “Si è trattato di un importante segnale da parte della Regione, in particolare degli assessori Davide Caparini e Alessandro Mattinzoli, verso i comparti che rappresentiamo, la cui sofferenza è generalizzata e trasversale e colpisce intere filiere. Un provvedimento di sostegno che – rileva Confcommercio Lombardia – ci auguriamo possa includere anche altre attività perché la crisi in Lombardia continua a mordere. I consumi di novembre segnano un -17,7% rispetto a novembre 2019, con una perdita di 1,5 miliardi di euro. Nonostante alcune attività siano aperte, tanti sono i comparti in fortissima difficoltà per le restrizioni alla circolazione delle persone e a causa dell’assenza di turisti: dall’ingrosso alla ristorazione, dall’accoglienza al commercio non food. A ciò si aggiunge il possibile stop alla stagione sciistica che infliggerà un altro durissimo colpo all’economia dei territori di montagna. Per tutti questi comparti dobbiamo continuare a lavorare, per dare risposte veloci e ristori immediati, e una speranza di futuro. A tutti livelli istituzionali l’obiettivo deve essere quello di non lasciare indietro nessuno”.