ArcelorMittal: chiudere l’area a caldo dell’ex Ilva, l’ipotesi del governo

ArcelorMittal: chiudere l’area a caldo dell’ex Ilva, l’ipotesi del governo

Milano – Dal Sole 24 ore (Domenico Palmiotti a pagina 13): Dare corso all’opzione di chiudere l’area a caldo per puntare sull’idrogeno. “Credo che sia il momento in cui certe cose si possono fare e si devono fare». Il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelliapre alla svolta green del siderurgico di Taranto (ora nelle mani di ArcelorMittal) e sostiene, sia pure in un percorso di gradualità sostenuto dall’ Unione Europea, la possibilità che dopo Genova e Trieste, anche l’ex Ilva chiuda l’area a caldo per riconvertirsi all’idrogeno. Subito a favore il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci: “Parole coraggiose e nette sul futuro e di una filiera siderurgica completamente verde”. Mai sindacati frenano il ministro. Fim Cisl e Fiom Cgil invitano Patuanelli a riconvocare subito il tavolo al Mise sulla crisi ArcelorMittal, visto che l’ultimo confronto è avvenuto il 19 giugno e nel frattempo sta andando avanti la trattativa Governo-azienda sull’ingresso dello Stato attraverso il coinvestimento affidato ad Invitalia, società Mef.