Oggi sciopero virtuale dei professionisti

Milano – Sciopero virtuale dei professionisti per manifestare la loro contrarietà a quanto accaduto nelle ultime settimane. Ultimo atto  la decisione di escludere i professionisti degli ordini dal contributo a fondo perduto che il governo ha inserito nel decreto Rilancio. Una scelta di campo, come ha avuto modo di motivare il ministro Gualtieri. Secondo le categorie iscritte a Ordini e Collegi è stata una esclusione “all’ultimo minuto” che pone una discriminazione nei confronti dei titolari d’impresa. Mentre, secondo il titolare delle Finanze, è stata una scelta coerente con le risorse a disposizione e la necessità di far arrivare gli aiuti dove servono maggiormente. Quando è tornato sul tema in Parlamento, ha detto che i professionisti – in quanto esclusi dagli incentivi a fondo perduto, ma percettori del bonus autonomi, erogato dalle proprie casse previdenziali, pari a 600 euro ad aprile e 1000 euro a maggio per i redditi più bassi – alla fine prenderanno “la stessa somma” che avrebbero incassato attraverso i ristori a fondo perduto. In sostanza, come ha sostenuto anche il consigliere Marco Leonardi, escludere dal contributo i professionisti significherebbe penalizzare solo i più facoltosi che avrebbero trovato maggior convenienza dal contributo a fondo perduto (che è parametrato al fatturato perso) piuttosto che dal bonus.