Sangalli: rischio sfiducia, reagire subito

Sangalli: rischio sfiducia, reagire subito

Roma – “Il rapporto delinea un Paese in forte difficoltà e mai così preoccupato. In sintesi: produzione lenta, rischio disoccupazione, crollo della fiducia e dei consumi. Bisogna reagire in maniera più decisa. Subito più liquidità alle imprese, più investimenti a cominciare dallo sblocca cantieri, meno tasse e meno burocrazia. Solo così si può ricostruire l’economia e la fiducia del Paese”. Questo è il commento del presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, sul rapporto annuale Confcommercio-Censis