Fase due, Milano: vietato l’asporto di alcolici dopo le 19

Fase due, Milano: vietato l’asporto di alcolici dopo le 19

Milano – A Milano “dopo le 19 sara’ vietata la vendita per l’asporto di alcolici e super alcolici dai bar”. Lo ha detto il sindaco, Giuseppe Sala, al termine del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica che si e’ tenuto questo pomeriggio in prefettura. “Si potra’ stare seduti ai tavolini, ma i locali non potranno vendere per l’asporto e il divieto vale anche per i negozietti di prossimita’ per evitare che uno prenda la birra e la consumi in strada”, ha specificato il primo cittadino.Il divieto sara’ di fatto operativo da domani quando il sindaco emanera’ un’ordinanza. “Sanzioneremo il consumo di alcolici in piedi se non in luogo dedicato e definito come lo spazio prospiciente al bar”, ha precisato Sala. Ad essere sanzionati non saranno solo i titolari dei locali ma anche gli utenti, secondo le norme vigenti contro gli assembramenti. “Entro domani il questore indichera’ le aree presidiate dalle quattro forze di polizia (la polizia di stato, i carabinieri, la guardia di finanza e la polizia locale) dislocate nei luoghi particolari della movida. Dovremo essere certi che le zone saranno presidiate”, ha aggiunto Sala. Il divieto di vendita “non riguardera’ i supermercati”. Non ci saranno comunque “limiti temporali alla chiusura dei locali”, ha concluso Sala. Al vertice convocato dal prefetto Renato Saccone hanno partecipato il questore Sergio Bracco, il comandante della polizia locale, Marco Ciacci, il comandante provinciale dei carabinieri di Milano, Luca De Marchis e’ quello della guardia di finanza Stefano De Braco