Osservatorio Milano: Sala e Bonomi, una città laboratorio per l’Italia

Milano – Il sindaco Beppe Sala e il presidente di Assolombarda Carlo Bonomi, durante la presentazione dell’Osservatorio Milano 2019 hanno commentato i dati. Sala ha parlato della necessità “di condividere i benefici conquistati dalla città” e dell’opportunità che Milano diventi “il laboratorio del cambiamento. Ha poi aggiunto: “Milano deve cercare una rivoluzione sociale, deve ripartire sulla condizione del lavoro, bisogna fare meglio e di più, bisogna affrontare i nuovi lavori con uno spirito diverso. Mi piacerebbe che Milano diventasse un laboratorio per trovare nuove forme. C’è una buona disponibilità da parte di Assolombarda e Confcommercio, potrebbe essere importante trovare una via in grado di aiutare a favorire anche l’inclusività”. “Milano sempre più proiettata nel mondo e collaborativa, in grado di competere ma che però deve guardare al Paese, un Paese che si sta fermando”, ha commentato Bonomi, aggiungendo: “Dobbiamo avere la capacità di pensare a Milano come ad una piattaforma hub per rendere più competitivo tutto il Paese.  Una Milano che cresce e si spinge nel mondo deve essere a disposizione del Paese, è un compito fondamentale della città, credo che tutti noi dobbiamo lavorare in questa direzione: Milano come traino solidale del paese”. Sulla vicenda dell’ex Ilva Bonomi ha confermato il suo pensiero: “Ilva è un paradigma del sentimento antindustriale che alberga in questo paese. È la dimostrazione di come il conto lo paghino le imprese e il mondo del lavoro”.