Arcelor Mittal, Fiom: governo di irresponsabili

Arcelor Mittal, Fiom: governo di irresponsabili

Roma – Il commento della Fiom alla decisione di Arcelor Mittal di lasciare l’Ilva. “Un governo di irresponsabili e pasticcioni che si divide per 5 centesimi di tassa sulle bottigliette d’acqua e si dimentica di 15 mila lavoratori. Ora devono risolvere in fretta questa situazione o sarà battaglia”. Così il segretario genovese della Fiom Bruno Manganaro commenta la nota di Arcelor Mittal in cui annuncia di rescindere il contratto per la gestione degli stabilimenti ex Ilva dopo che il governo ha escluso lo scudo penale dell’azienda dal Dl imprese. “A questo punto o tornano indietro o sarà un disastro dal punto di vista occupazionale e per la siderurgia italiana che vale 1-2% del Pil – aggiunge Manganaro -. Hanno dato a Mittal l’occasione per uscire da una situazione difficile non rispettando l’accordo di un anno fa. Mentre attendiamo l’esito di questo primo vertice d’urgenza al Mise chiediamo che anche tutte le istituzioni si mobilitino e ringraziamo la Regione Liguria che già ha dato disponibilità a incontrarci”.