Sindacati: bene intesta Confcommercio-Federdistribuzione

Roma – “La notizia della definizione di un percorso condiviso tra Confcommercio e Federdistribuzione, in merito all’assistenza sanitaria integrativa è positiva e va sostenuta come parti sociali firmatarie dei contratti”, hanno dichiarato Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs che reputano “una scelta giusta quella volta alla possibilità di utilizzare le competenze, le dimensioni e le performance oggi garantite dai Fondi Est e Quas per erogare prestazioni sanitarie integrative alle lavoratrici e ai lavoratori del settore appartenenti alle piccole, medie e grandi imprese”. L’intesa mostra che “è possibile, pur nel rispetto delle autonomie associative, prevedere una razionalizzazione e mettere in condivisione strumenti di derivazione contrattuale a supporto del welfare”.