Boccia (Confindustria) alle forze politiche: realismo e responsabilità

Roma – In vista della crisi di Governo, Vincenzo Boccia, presidente di Confindustria affida a la Stampa le proprie proposte: “Occorre fare appello a tutti i partiti”, afferma Boccia, “perché si muovano con realismo e responsabilità. Non possiamo avviarci a una campagna elettorale in nome dello sforamento de deficit che non ci porterà da nessuna parte se non all’incremento del debito pubblico”. “Tra le tante priorità tre su tutte”, aggiunge, “riduzione di tasse e contributi sui salari dei lavoratori italiani (il cosiddetto cuneo fiscale); accelerare anche in Italia sulle infrastrutture realizzabili in tempi certi e con risorse già disponibili in funzione anticiclica; collegare il salario minimo, al quale non siamo pregiudizialmente contrari, ai contratti collettivi delle organizzazioni maggiormente rappresentative, per evitare lo si possa stabilire per legge, considerandolo una variabile indipendente dall’economia del paese”.