A2A disponibile a candidarsi come “partner industriale” di Aim Vicenza e Agsm Verona

A2A disponibile a candidarsi come “partner industriale” di Aim Vicenza e Agsm Verona

Milano – A2A conferma la sua disponibilita’ a candidarsi come “partner industriale” di Aim Vicenza e Agsm Verona, le due utility venete in trattativa per una fusione. Lo ha ribadito il presidente di A2A, Giovanni Valotti, a margine della presentazione del bilancio di sostenibilita’. Le due aziende, ha detto Valotti, “hanno dichiarato pubblicamente che la fusione avrebbe piu’ forza competitiva e di prospettiva per il futuro se sostenuta dall’ingresso di un partner industriale nell’alleanza. Credo che le due societa’ abbiano dato un incarico ad un advisor terzo e indipendente per fare una mappatura dei soggetti industriali potenzialmente rilevanti per le aziende e penso, stando alla tempistica che avevano annunciato, che nel giro di qualche tempo l’advisor dia una sua indicazione su quale potrebbe essere il partner migliore”. Nel caso in cui la scelta dovesse ricadere su A2A, “la nostra partecipazione sarebbe di minoranza senza alcuna ambizione di salire in maggioranza”. “Non abbiamo obiettivi di alcun tipo di acquisizione di imprese – ha infatti spiegato Valotti – ma di partnership per rendere queste imprese piu’ competitive e piu’ grandi e perche’ si difendano dagli attacchi che ormai sono in atto su tutti i territori”.