Coldiretti, con il caldo + 20% acquisti frutta e verdura

Roma – Le alte temperature di questi giorni hanno influito sui consumi degli italiani con un boom degli acquisti di frutta e verdura – in aumento del 20% – e un’escalation anche per gelati, birra e acqua, stando alle stime di Coldiretti. Il caldo, spiega Coldiretti ha “cambiato il menu e spinto a portare in tavola o in spiaggia cibi freschi, genuini e dietetici che dissetano, reintegrano i sali minerali persi con il sudore e riforniscono di vitamine”. Le condizioni climatiche favorevoli del mese di giugno “hanno favorito la produzione di frutta dolcissima con un elevato grado zuccherino e di sostanze antiossidanti (vitamine, antociani e betacaroteni)” eppure “i compensi riconosciuti agli agricoltori per alcuni prodotti restano insoddisfacenti, al di sotto dei costi di produzione, con i prezzi che moltiplicano dal campo alla tavola per colpa delle distorsioni lungo la filiera e delle importazioni selvagge di prodotto straniero spacciato per italiano”. Per ottimizzare la spesa, ottenere il miglior rapporto prezzi-qualita’ e aiutare il proprio territorio e l’occupazione, il consiglio della Coldiretti e’ quello di “verificare l’origine nazionale, acquistare prodotti locali che non devono subire grandi spostamenti, comprare direttamente dagli agricoltori nei mercati o in fattoria”. Con le alte temperature di questi giorni la frutta “disseta, reintegra i sali minerali persi con il sudore e rifornisce di vitamine l’organismo ma aiuta anche a ‘catturare’ i raggi del sole ed e’ anche in grado di difendere dalle scottature”. Per una abbronzatura sana e naturale via libera al consumo di cibi ricchi in vitamina A che favoriscono la produzione della melanina che protegge dalle scottature e permette di sviluppare il classico colore scuro alla pelle. Tra i cibi che “abbronzano” di più secondo la classifica di Coldiretti, figurano carote, radicchi e albicocche ma sono d’aiuto anche insalate, cicoria, lattughe, meloni, peperoni, pomodori, pesche e ciliegie.