Caldo anomalo, Unareti: sfiorato record consumi del 2015

Caldo anomalo, Unareti: sfiorato record consumi del 2015

Milano – L’ondata di caldo anomalo registrata in questi giorni a Milano ha portato ad un’impennata dei consumi di energia in città. Nella giornata di giovedì 27 giugno alle ore 17.22 è stato raggiunto un carico massimo sulla rete elettrica di 1.615 Megawatt, mai raggiunta in giugno in passato e che sfiora la punta più alta mai registrata in città (1.625 MW nel luglio del 2015). L’incremento dei consumi elettrici rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è del 40%. Con il perdurare di simili temperature e il record di consumo di energia si sono verificate interruzioni che riguardano normalmente porzioni circoscritte di rete, salvo casi eccezionali, limitate al tempo necessario per modificare l’assetto della rete e isolare le parti dell’impianto su cui è necessario intervenire. Unareti ha messo in campo circa il doppio delle squadre di pronto intervento, rispetto alle regolari condizioni di servizio. Al fine di aumentarne la flessibilità nell’esecuzione di interventi urgenti sono state istituite squadre che possono eseguire interventi indistintamente sia sulle reti elettriche che gas. Per poter essere sempre informati sulla propria utenza, Unareti ha messo a disposizione dei cittadini un servizio che consente di ricevere via SMS segnalazioni riguardo eventuali interruzioni della fornitura elettrica. Con questa modalità si ha rapidamente la certezza che Unareti sia già al lavoro per ripristinare il servizio. Il servizio è attivabile inviando un SMS al numero 342-4112705 con il proprio codice POD (ossia il codice alfanumerico che inizia con le lettere IT riportato in ogni bolletta e nel contratto di fornitura), il Codice Fiscale o la Partita IVA. Per una corretta registrazione, è importante non inserire spazi e/o caratteri speciali, se non la virgola, tra il codice POD e il CF o P.IVA. Il numero verde 800.933.301 di Unareti ha registrato un numero di chiamate 4 volte più alto rispetto alla norma, con difficoltà da parte dei cittadini in alcuni orari a comunicare direttamente con l’operatore nonostante l’aumento di postazioni messo in atto da Unareti. È attivo nei momenti di picco un sistema che fornisce in automatico l’elenco delle interruzioni sulla rete di media tensione sulle quale Unareti è già al lavoro. Unareti si scusa per i disagi, invita i cittadini a registrarsi al servizio di informazione via sms e a segnalare eventuali problemi comunque esclusivamente al numero di pronto intervento 800.933.301 per una migliore gestione di eventualità criticità Dai primi di giugno Unareti ha lanciato una campagna di comunicazione, tuttora in corso, mirata ai cittadini e alle attività commerciali attraverso stampa, web e il circuito tv di metropolitane e autobus per sensibilizzare all’uso responsabile dell’energia. Si raccomandano alcuni piccoli accorgimenti, utili agli utenti privati e alle attività commerciali, per cercare di attenuare il carico sulla rete elettrica cittadina nelle ore particolarmente critiche (il pomeriggio) e il conseguente rischio di interruzioni del servizio. Si consiglia di utilizzare, per quanto possibile, gli elettrodomestici più energivori (lavatrici, lavastoviglie, ecc.) con programmi a basse temperature e basso consumo, ma soprattutto prediligendo l’utilizzo durante le ore notturne quando è minore la richiesta di elettricità. È opportuno impostare gli impianti di climatizzazione a temperature non inferiori ai 25 gradi, con il sistema di deumidificazione attivato; si ricorda inoltre che temperature più basse, oltre a consumare più energia, possono comportare problemi di salute. Inoltre si consiglia di climatizzare solo i locali maggiormente utilizzati, e ottimizzare l’effetto tenendo sempre porte e finestre chiuse. Nell’ultimo triennio Unareti ha raddoppiato gli investimenti nella rete elettrica di distribuzione: sono stati sostituiti l’80% dei giunti previsti dal piano di sostituzione straordinario e realizzate le due nuove cabine primarie Rogoredo e Benedetto Marcello. Unareti ha in programma di incrementare ulteriormente gli investimenti nei prossimi anni con l’obiettivo di avere un impianto di distribuzione cittadino in grado di fronteggiare la crescita dei consumi dovuta alle condizioni meteo, ed è stato attuato un importante piano di razionalizzazione della rete e la costruzione nei prossimi anni di altre cabine primarie, una già in fase di realizzazione.