BePooler, la nuova frontiera del car pooling

Milano – Ridurre il numero di auto che entra in città nei giorni lavorativi e migliorare di conseguenza la qualità dell’aria. È l’obiettivo della collaborazione, presentata oggi a Palazzo Marino, tra il Comune di Milano e BePooler, piattaforma per l’organizzazione di viaggi condivisi vincitrice del bando pubblico sul servizio di car pooling. Scaricando gratuitamente l’app BePooler e iscrivendosi al servizio, i cittadini che raggiungono Milano in macchina con a bordo almeno un passeggero potranno posteggiare gratuitamente nei 48 spazi loro riservati dal Comune di Milano. Questi si trovano all’interno dei parcheggi, gestiti da ATM, di Molino Dorino, Caterina da Forlì, Cascina Gobba, Famagosta e  Rogoredo Santa Giulia, e sono già attrezzati con apposita segnaletica. Le altre strutture interessate sono Quarto Oggiaro, Crescenzago e Maciachini. Tutti i posti riservati sono prenotabili, gratuitamente, tramite l’app BePooler. Utilizzando BePooler gli automobilisti inoltre avranno la possibilità di quantomeno dimezzare i costi del viaggio condiviso: Bepooler, infatti, provvederà automaticamente al rimborso di almeno la metà delle spese sostenute dal conducente per il viaggio effettuato. Se poi i passeggeri fossero più di uno, i costi per ciascuno saranno ancora più convenienti. La sosta condivisa presso i parcheggi di interscambio permetterà di realizzare un concreto progetto di trasporto intermodale grazie alla partnership pubblico-privata. “Il trasporto intermodale – ha aggiunto Nicola Ciniero, Presidente di BePooler – potrà essere massimizzato anche grazie alle nuove funzionalità della piattaforma in corso di rilascio tra le quali “BePooler Taxi” che, in collaborazione con Taxi Blu di Milano, consentirà di abbattere i costi individuali per singola corsa e allargare contestualmente il numero di utilizzatori del trasporto privato regolamentato, peraltro attivo con una flotta ibrida dal minimo impatto ambientale”.