Piazza d’Armi, Maran: “Basta interferenze da Roma”

Piazza d’Armi, Maran: “Basta interferenze da Roma”

Milano – L’assessore all’Urbanistica del Comune di Milano, Pierfrancesco Maran, in una nota attacca il Ministero dei Beni e le Attivita’ culturali, per la decisione di sottoporre a vincolo piazza d’Armi. “Basta interferenze da Roma. Ogni volta che il MiBac interviene fa danni. Ecco il Marchiondi 2”, attacca Maran in una nota. “Mentre oggi presentiamo quattro progetti straordinari che rilanciano in maniera ambientale aree di Milano tenendo insieme verde e sviluppo – prosegue l’assessore – il Ministero sa solo porre vincoli e dire di no. Il verde di Piazza d’Armi e’ gia’ tutelato attraverso il nuovo Piano di Governo del Territorio, vogliamo progettare un grande parco con le associazioni e i cittadini, senza interferenze da Roma”. “Tutelare magazzini senza valore e’ una sciocchezza. Finira’ come per l’ex istituto Marchiondi di Baggio, troppo vincolato per trovare un progetto di riqualificazione. In Piazza d’Armi, peraltro, con una tutela su edifici senza alcuna qualita’ architettonica”, conclude Maran.