Lavoro, ministero: impegno per ridurre morti bianche si sta realizzando

 

Roma. – “Il Ministero del Lavoro con rammarico precisa che, come evidenziato nel comunicato stampa dell’Inail, l’aumento registrato nel 2018 dei morti sul lavoro e’ da imputarsi a eventi di morti plurime come il crollo del ponte Morandi e la strage dei braccianti di Foggia. Nel primo trimestre 2019 infatti non si registrano incrementi rispetto allo stesso periodo del 2018. L’Inail, inoltre, quest’anno ha messo in campo per la sicurezza sul lavoro 370 milioni di euro a fondo perduto a disposizione delle aziende con il programma Isi. È questo l’impegno concreto per la riduzione delle morti bianche che si sta realizzando”. Cosi’ il ministero guidato da Luigi Di Maio