TUTTOFOOD: lunedì taglio del nastro col ministro Centinaio

Milano – In fieramilano a Rho si rifiniscono gli ultimi dettagli in vista del taglio del nastro di TUTTOFOOD 2019, lunedì 6 maggio alla presenza alla presenza di Gian Marco Centinaio, Ministro delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo. Una piattaforma di business con oltre 2.900 brand da 43 Paesi completata da un palinsesto con più di 250 eventi — tra scenari, workshop, ma anche show-cooking e degustazioni — e dalle manifestazioni che si terranno in contemporanea quali Fruit Innovation, Seeds&Chips e Milano Food City. Tra le novità di quest’anno: TUTTOWINE, il nuovo spazio riservato al vino in partnership con UIV- Unione Italiana Vini, e il “villaggio digitale” dedicato alle opportunità delle tecnologie 4.0 nell’agroalimentare, che combina l’area espositiva TUTTODIGITAL con l’Academy EVOLUTION PLAZA. Tra i settori storici spiccano i record di presenze a TUTTOOIL (olio), TUTTOSWEET (dolciario) e TUTTOPASTA (fresca e secca). Focus sul mondo delicatessen a TUTTODELI e sul multiprodotto (tartufi, conserve, olio, riso, ecc.) con TUTTOGROCERY. Molte le new entry a  TUTTOBAKERY, TUTTOFROZEN, TUTTOSEAFOOD e TUTTODRINK e innovazione di prodotto in primo piano per TUTTODAIRY e TUTTOMEAT, mentre si conferma la forte attenzione per il settore salutistico con le aree TUTTOGREEN e TUTTOHEALTH. Trasversali ai settori gli affondi sul mercato del fuoricasa. EVOLUTION PLAZA (pad. 10) punterà i riflettori sulla lotta allo spreco alimentare (ore 12.00, in collaborazione con Regione Lombardia) e sulla blockchain come strumento per la tutela delle produzioni italiane di qualità (ore 14.30, con l’intervento del Ministro Centinaio). Tra i casi di successo della prima giornata: Caritas, QuBì, Pellegrini e Tigros, oltre ad AWS, Becker LLC, CSQA Certificazioni, Euranet, GS1 Italy, Infocert, IPZS, Origin Italia, Techdata.