Cleantech Day 2019

Milano – In occasione dell’Assemblea annuale dei soci, Lombardy Energy Cleantech Cluster ha organizzato, presso l’Area Ricerca del CNR di Milano, una giornata dedicata all’innovazione e al trasferimento tecnologico a sostegno dei settori produttivi per l’energia e l’ambiente. In questa occasione si sono celebrati anche i primi dieci anni di attività di LE2C (2009-2019). “Il Cluster raggiunge oggi un traguardo importante, i suoi primi 10 anni di attività! – Così presenta l’evento Luca Donelli, Presidente del Lombardy Energy Cleantech Cluster – Ringrazio innanzitutto tutti i nostri Associati che hanno contribuito e partecipato alle attività, i Consiglieri, la Cluster Organization ed i partner strategici che hanno contribuito a questo traguardo. 10 anni potrebbero apparire come un periodo breve, ma se analizziamo quanto successo appare evidente come siano stati anni davvero intensi. Dall’ampliamento ed allargamento a nuovi attori all’evoluzione dal “Metadistretto della termoelettromeccanica e forniture per l’energia” a LE2C, la nostra associazione ha saputo anticipare tendenze che si sono successivamente diffuse, sempre mantenendo l’obiettivo di promuovere con entusiasmo l’integrazione dell’ecosistema lombardo dell’energia e del cleantech, un approccio di open innovation e la visibilità delle nostre capacità in Europa e nel mondo”. Giuseppe Viola,Consigliere Utilitalia e Direttore Generale Confservizi Lombardia. Il suo intervento si è focalizzato sull’innovazione nelle utilities e sulle sfide del futuro: “Le utilities hanno rappresentato, nella storia del nostro paese, uno dei motori dell’innovazione infrastrutturando i territori, sperimentando e diffondendo nuove tecnologie. La scommessa delle utility per i prossimi anni sarà quella di riuscire a coniugare il bene comune con il bene dell’impresa. In questo scenario, precisa Viola, le aziende pubbliche riusciranno a essere maggiormente innovative se sapranno sviluppare sinergie intersettoriali, per cui l’azione e la collaborazione con il Cluster Energia e Ambiente può essere un valido supporto in questo percorso.” L’intervento di Raffaele Cattaneo, Assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia, ha inquadrato questi elementi di contesto, proponendo un approccio collaborativo per un differente modello di sviluppo che tenga conto dei fattori ambientali per far fronte ai sempre più presenti problemi dovuti al cambiamento climatico. “La sfida del cambiamento climatico è la partita decisiva che siamo chiamati ad affrontare nel contesto attuale. Lombardy Energy Cleantech Cluster che si appresta a compiere i primi 10 anni, ha proseguito l’Assessore Cattaneo, è una grande opportunità per affrontare insieme la portata di questa trasformazione epocale dei modelli di sviluppo che dovranno essere basati su economia circolare e sostenibilità, cancellando idealmente il concetto di rifiuto”.