Fiera Milano: ok bilancio 2018, utile netto da 18,6 milioni

Fiera Milano: ok bilancio 2018, utile netto da 18,6 milioni

Milano – Il Consiglio di Amministrazione di Fiera Milano S.p.A. (“Fiera Milano”), riunitosi sotto la presidenza di Lorenzo Caprio, ha approvato il Progetto di Bilancio per l’esercizio 2018, che verrà sottoposto all’approvazione dell’Assemblea degli Azionisti, nonché il Bilancio Consolidato relativo all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2018. L’amministratore delegato e direttore generale di Fiera Milano, Fabrizio Curci, ha commentato: “I risultati conseguiti nel corso del 2018 sono il frutto del positivo andamento commerciale e della riorganizzazione operativa posta in essere, che ha consentito di migliorare le logiche di funzionamento del Gruppo. Siamo soddisfatti del percorso intrapreso e annunciato a maggio con il Piano Strategico 2018-2022, che ha permesso di raggiungere risultati superiori alle attese, già nel primo anno, anche grazie all’impegno profuso da tutto il nostro team. Siamo soddisfatti di proporre, dopo tanti anni, la distribuzione di un dividendo e proseguiremo nell’esecuzione del Piano Strategico al fine di continuare a creare valore per tutti i nostri Stakeholder.”  L’Assemblea degli Azionisti sarà, inoltre, chiamata a deliberare in merito alla distribuzione di un dividendo, al lordo delle ritenute di legge, di 0,13 euro per ciascuna delle n. 70.978.811 azioni ordinarie in circolazione. Il dividendo, se approvato, sarà messo in pagamento in data 8 maggio 2019, con stacco cedola n. 8 in data 6 maggio 2019 e record date in data 7 maggio 2. Tra i risultati più significativi: utile netto pari a 18,6 milioni di euro (7,5% dei ricavi) rispetto a 1,7 milioni del 2017 (0,7% dei ricavi); EBITDA pari a 31,9 milioni di euro, più che raddoppiato rispetto a 15,1 milioni del 2017; ricavi pari a 247,2 milioni di euro rispetto a 256,3 milioni del 2017, in considerazione principalmente di un diverso calendario fieristico e congressuale: posizione finanziaria netta positiva per 23,7 milioni di euro rispetto al debito netto di 0,8 milioni al 31 dicembre 2017. Proposta all’Assemblea degli Azionisti la distribuzione di un dividendo di 13 centesimi per azione.