Imprese, Lombardia: “Bando Ies”, 760 richieste in 2 giorni

Milano – A soli due giorni dall’apertura sono più di 760 le domande pervenute sul bando ‘IES Lombardia (Impresa eco-sostenibile e sicura)’ per circa 4 milioni e 950.000 euro, una somma che supera la metà delle risorse disponibili. Un provvedimento messo a punto dall’Assessorato allo Sviluppo Economico guidato da Alessandro Mattinzoli, e realizzato nell’ambito dell’Accordo per la Competitività con il Sistema Camerale Lombardo. È finalizzato a sostenere investimenti innovativi sia per la sicurezza sia per la riduzione dei consumi energetici e dell’impatto ambientale delle micro e piccole imprese commerciali e dell’artigianato. Le risorse complessivamente disponibili sono pari a 9 milioni di euro, 8 milioni stanziati dalla Regione Lombardia e 1 dalle Camere di Commercio. Le aree di intervento sono due: la prima (Misura A) prevede finanziamenti per interventi per la sicurezza (ad es. sistemi antifurto, antirapina o antintrusione ad alta tecnologia) o per l’acquisto di dispositivi di pagamento per la riduzione del flusso di denaro contante. La misura è dedicata alle apparecchiature e impianti per la riduzione del consumo energetico e dell’impatto ambientale della loro attività. Sulla prima sono arrivate complessivamente 241 domande per oltre 900.000 euro di contributi richiesti. Sulla seconda (Misura B) sono arrivate 521 domande per più di 4 milioni di euro di contributi richiesti. “Dall’ascolto delle esigenze reali – ha osservato Mattinzoli – nascono misure efficaci: da questi primi risultati emerge un dato inequivocabile. Quando le misure nascono dal confronto con le categorie rispondono alle esigenze vere. Di questo bando i nostri artigiani e i nostri commercianti, che lavorano e producono, avevano bisogno. Ciò dimostra che il metodo di Regione Lombardia fondato sul continuo dialogo costruttivo è quello vincente: la collaborazione con i corpi intermedi, come le Camere di Commercio, è fondamentale e strategica per la crescita di tutto il nostro tessuto produttivo”.