#FuturoalLavoro: Cgil, Cisl e Uil in piazza a Roma contro il governo

Roma – Si annuncia imponente la manifestazione nazionale unitaria #FuturoalLavoro organizzata per oggi da Cgil, Cisl e Uil. Inizialmente il corteo si sarebbe dovuto concludere a piazza del Popolo, ma già dalle prime ore gli organizzativi dei tre sindacati si sono resi conto che sarebbe stata una piazza troppo piccola. Quindi cambio di destinazione: da Piazza del Popolo a Piazza San Giovanni in Laterano. L’appuntamento è in piazza della Repubblica da dove il corteo sta partendo ora. Sul palco, prima dei comizi conclusivi, prenderanno la parola sei tra delegati e delegate per dare voce a tutti i settori e le generazioni del mondo del lavoro: un’infermiera del 118, una pensionata, un rider, un delegato Ilva, una delegata della scuola, un lavoratore edile. Intorno alle ore 12 prenderanno la parola i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil. Nell’ordine: Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo. La mobilitazione è stata indetta da Cgil, Cisl e Uil a sostegno del documento unitario che contiene le proposte sulla politica economica e sociale. Le tre confederazioni avanzano le loro proposte per chiedere al Governo di aprire un confronto serio e di merito sulle scelte da prendere per il Paese. Creazione di lavoro di qualità, investimenti pubblici e privati a partire dalle infrastrutture, politiche fiscali giuste ed eque, rivalutazione delle pensioni, interventi per valorizzare gli assi strategici per la tenuta sociale del Paese, a partire dal welfare, dalla sanità, dall’istruzione, dalla Pubblica Amministrazione e dal rinnovo dei contratti pubblici, maggiori risorse per i giovani, le donne e il Mezzogiorno.