P.A., Cisl: “Leva contrattuale sia strumento di valorizzazione del comparto pubblico” (1)

Roma – ”L’approvazione da parte del Consiglio dei ministri del disegno di legge cosiddetto ”sulla concretezza” avvia il dibattito e speriamo anche il confronto con le organizzazioni sindacali su aspetti importanti del funzionamento delle pubbliche amministrazioni e sulla gestione del loro personale”. Ad affermarlo in una nota è il Segretario Confederale della Cisl, Ignazio Ganga, responsabile del pubblico impiego. ”Siamo convinti che la leva contrattuale debba continuare ad essere lo strumento principale attraverso il quale valorizzare il comparto pubblico – ha proseguito – In tal senso la Cisl auspica che nelle misure della prossima legge di stabilità trovino spazio le risorse utili ai rinnovi per il prossimo triennio”. Ganga ha ribadito che ”la Cisl ha da sempre condiviso ogni misura che accresca il buon funzionamento delle amministrazioni e insieme alle altre organizzazioni firmatarie dei Contratti nazionali ha orientato proprio in direzione dell’innovazione il sistema di relazioni sindacali. Non c’è quindi una preclusione nei confronti del nuovo organismo (Nucleo della concretezza) e delle sue funzioni: ci preoccupa solo il rischio che diventi un ulteriore aggravio procedurale e burocratico per le amministrazioni e ci aspettiamo quindi che la sua funzione si trasformi da ispettiva/sanzionatoria in sostegno/facilitazione all’innovazione e al coinvolgimento di tutte le risorse umane interne alle amministrazioni coinvolte”.