Commercio, Unione consumatori: Domeniche, proposta Di Maio assurda

shopping5

Commercio, Unione consumatori: Domeniche, proposta Di Maio assurda

Milano – “Una proposta assurda. Torniamo all’epoca dell’economia dirigista, quando a decidere se restare aperto erano i Comuni in riunioni fiume con commercianti, sindacati e associazioni di consumatori”. Lo afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, in merito alla proposta del vicepremier Di Maio che ha dichiarato oggi a La7 che, rispetto alle aperture domenicali, ci sarà un meccanismo di turnazione per cui resterà aperto il 25% dei negozi e a decidere chi resterà aperto saranno sindaci e commercianti.”Invece di lasciare libertà di scelta ad ogni singolo commerciante, che autonomamente può ora decidere se aprire o restare chiuso a seconda delle sue esigenze e convenienze, si impone una scelta dall’alto” conclude Dona