Enti locali, Sertori: “Confermate risorse per 17,8 milioni a province lombarde e città metropolitana di Milano”

Milano – La Giunta di Regione Lombardia, su proposta dal presidente Attilio Fontana di concerto con gli assessori agli Enti Locali Massimo Sertori e al Bilancio Davide Caparini, ha assegnato alle amministrazioni provinciali ed alla Città metropolitana di Milano il contributo regionale di 17,8 milioni di euro per l’esercizio delle funzioni delegate alle
Province relativo all’anno 2018. Le risorse messe a disposizione sono destinate in particolare alla protezione civile, turismo, cultura, servizi sociali e vigilanza ittico venatoria.
“Con l’assegnazione di quasi 18 milioni alle Province e alla Città metropolitana, Regione Lombardia ancora una volta conferma la volontà di essere dalla parte del territorio lombardo e di dare risposte concrete alle esigenze locali”, ha sottolineato l’assessore con delega agli Enti locali, montagna e piccoli Comuni Massimo Sertori. “Grazie al confronto positivo di questi mesi – prosegue – con il provvedimento integriamo sensibilmente il contributo annuale attribuito, introducendo la novità della messa a disposizione di fondi regionali in conto capitale per 1.000.000 di euro”.
“Regione Lombardia – conclude l’assessore agli Enti locali – a seguito della legge Delrio che aveva avviato un processo di ridimensionamento del ruolo, delle competenze e delle risorse delle province, conferma l’importanza istituzionale di tali enti, dimostrando di essere al loro fianco con un sostegno economico concreto necessario allo svolgimento di funzioni e servizi provinciali”.
In accordo con l’Unione delle province lombarde (UPL) e le stesse Amministrazioni interessate, la Regione ha destinato: 1 milione e 800 mila euro a Bergamo, 2 milioni e 600 mila a Brescia, 1 milione 320 mila a Como, 1 milione e 100 mila a Cremona, 1 milione e 100 mila a Mantova, 1 milione e 100 mila a Monza Brianza, 900 mila a Lecco, 700 mila a Lodi, 1 milione 400 mila a Pavia, 1 milione 400 mila a Sondrio, 1 milione 600 mila a Varese e, infine, 2 milioni 800 mila alla
Città metropolitana di Milano. La novità di quest’anno è che all’interno dei 17 milioni e 820 mila euro di contributo, 1
milione e’ in conto capitale, destinato ad interventi strutturali e di manutenzione quanto mai necessari.