Dl Dignità, Boccia (Confindustria): strumenti non condivisibili

Roma – La Confindustria chiede “di correggere e migliorare in Parlamento” il dl dignita’ di cui “condivide il fine della lotta alla precarieta’ e delocalizzazione selvaggia ma non gli strumenti” utilizzati. Lo afferma il presidente degli industriali Vincenzo Boccia a margine dell’assemblea Abi. “Sono strumenti che non aiutano questo percorso ma anzi lo depotenziano e mettono ansia all’interno del mercato”. Per quanto riguarda il ritorno dei voucher potrebbe essere utile “ad alcune categorie come il turismo o le piccole imprese” anche se, ha ribadito il presidente di Confindustria “bisogna creare regole per evitare di creare precarieta’”.