Saldi: da oggi partono in Sicilia, il 7 luglio la Lombardia

Milano – Partono da oggi in Sicilia i saldi estivi. Lunedì poi sarà la volta della Basilicata mentre in tutte le altre regioni, Lombardia compresa, partiranno sabato 7 luglio. Secondo le stime dell’Ufficio Studi di Confcommercio l’operazione ribassi estivi vale complessivamente intorno ai 3,5 miliardi di euro. A fare shopping saranno 15 milioni e mezzo di famiglie che spenderanno in media 227 euro: poco meno di 100 euro invece l’acquisto medio per persona. Secondo il presidente di Federazione Moda Italia e vice presidente di Confcommercio, Renato Borghi “c’è attesa per questi saldi estivi”. E, dopo una stagione di consumi non esaltante e nonostante un incipiente ‘dittatura del digitale’ con il crescere delle vendite online, le previsioni di vendita sono pressoché in linea con quelle dell’anno scorso. Confcommercio ricorda di avere chiesto l’introduzione della web tax “perché i colossi del web devono stare nello stesso mercato con le stesse regole e con le stesse imposte delle nostre attività. A questo proposito, auspichiamo che la Ue guardi a quanto deciso dalla Corte Suprema USA che ha dato il via libera alle tasse sulle vendite on-line”. I commercianti ricordano le tradizionali regole ‘antifregature’: i capi si possono cambiare; le carte di credito devono essere accettate; il prezzo originario e la percentuale dello sconto devono essere indicati; diffidate di sconti oltre il 50%; girate e guardate prima di acquistare.