Tim: Furlan (Cisl), accordo molto innovativo

Roma – Si tratta di un accordo  “molto innovativo”. Così la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan, ha definito la soluzione trovata per gestire gli esuberi di Tim. La solidarieta’ difensiva – ha sottolineato Furlan – “e’ una strada che la Cisl ha sempre considerato storicamente un’opzione moderna ed innovativa, per redistribuire il lavoro e salvaguardare la presenza dei lavoratori per non disperderne le capacita’ professionali”. “Abbiamo evitato i licenziamenti e gli esuberi strutturali sono stati completamente assorbiti dall’utilizzo di strumenti volontari di uscita con l’utilizzo di prepensionamenti, internalizzazioni e riqualificazioni. Un fatto estremamente positivo che si aggiunge alla disponibilita’ dell’azienda a riaprire la contrattazione di secondo livello. Ci aspettiamo ora l’apertura di una tavolo di confronto al Ministero dello Sviluppo per il rilancio dell’azienda in termini di investimenti e di innovazione, mantenendo il perimetro industriale ed occupazionale del gruppo Tim in un settore fondamentale per lo sviluppo industriale e la competitivita’ complessiva del paese” conclude Furlan.