Opendata: geoportale, il Comune di Milano tra i migliori

Milano – Un modello da imitare per le iniziative di sviluppo dell’informazione geografica. Così è stato presentato il Comune di Milano questa mattina a Roma nel corso della Conferenza Esri 2018, l’appuntamento dedicato al settore delle tecnologie geospaziali cui hanno preso parte Lorenzo Lipparini, assessore alla Partecipazione, cittadinanza attiva e Opendata, Giuseppe Sindoni, direttore dell’Area Gestione e Integrazione Dati e alcuni rappresentati dell’unità SIT (Sistema informativo territoriale). Tra i progetti maggiormente apprezzati il Geoportale, già premiato lo scorso anno per le sue story maps, e la mappatura in 3D delle 25 piazze cittadine più richieste per la realizzazione di eventi pubblici. Quest’ultimo è oggetto di un bando pubblico rivolto alle aziende di settore, chiamate dal Comune di Milano a rendere le piazze interattive e navigabili dal Geoportale del Comune di Milano con un altissimo livello di dettaglio, che dai palazzi al verde e all’arredo urbano arrivi fino all’indicazione degli allacciamenti idrici. “Stiamo lavorando ad alcune importanti novità – ha dichiarato dal palco della Conferenza Esri l’assessore Lorenzo Lipparini (Partecipazione, cittadinanza attiva e Opendata) – , come la realizzazione del catasto del sottosuolo, che si propone di aggregare le informazioni degli oltre 30 operatori che si occupano di sottoservizi con i dati del Comune e delle sue partecipate. Tutti i progetti contribuiscono alla costruzione di una piattaforma unificata di gestione dell’informazione territoriale, finalizzata a migliorare l’offerta ai cittadini e l’efficienza della macchina amministrativa.