Fontana: ipotesi di acquisizione delle quote Fs di Trenord

Milano – Con un’intervista al quotidiano on line Lettera 43 il governatore lombardo Attilio Fontana ha anticipato alcune scelte della sua amministrazione. “Su Trenord – ha detto – è importante avere rapporti chiari col nostro socio. È inconcepibile che Fs partecipi senza nessun impegno economico. Non sta facendo assolutamente nulla, l’unico investimento è stato fatto da noi con l’acquisto dei nuovi treni. Ma, come lei mi insegna, non esistono società dove si rimane paritetici nelle quote con una parte che investe e l’altra no”. “Io pretendo che mi presentino un piano industriale. In base a quello farò le mie valutazioni. Se domani mi dicono: mettiamo a disposizione 50 treni, investiamo sul servizio, razionalizziamo e così via…allora ok. Se la risposta è non facciamo niente, io farò le mie considerazioni”. Poi Fontana ha avanzato l’ipotesi di rilevare le quote Fs di Trenord: “Patrimonializzare l’investimento sull’acquisto dei treni, pari a 1,7 miliardi, basterebbe a rilevare la quota Fs. Una strada potrebbe essere questa, ma ce ne sono altre”.