Sicurezza: Abimelech (Fit Cisl) a Prefetto, Regione e imprese, non siano i lavoratori a pagare

Milano – E’ Giovanni Abimelech, segretario regionale della Fit Cisl a lanciare – dopo le recenti aggressioni al personale Trenord – un appello a Prefetto, Regione e aziende per tutelare la sicurezza dei lavoratori: “Ancora aggressioni al personale Trenord, ancora disagi per i passeggeri causati da chi non si arrende al dovere di tutti: pagare il biglietto del treno. A Trenord e RFI chiediamo di non abbassare la guardia, alla Regione di moltiplicare gli investimenti sulla sicurezza e sul materiale rotabile con l’installazione delle telecamere, al Prefetto di Milano chiediamo di riattivare il tavolo di monitoraggio che ha sospeso a dicembre 2017. Non possono essere i lavoratori a pagare l’arretratezza del sistema ferroviario e la violenza cieca delle bande di aggressori. Da tempo sosteniamo la necessità di una sala operativa passeggeri unica che controlli il trasporto pubblico regionale in tempo reale e sia in grado di identificare subito chi non rispetta le regole della civile convivenza”, conclude Abimelech.