Cibus 2018: partono i Road Show all’estero (2)

Parma – “Cibus rappresenta, sempre di più, per le aziende alimentari italiane non solo un evento internazionale di riferimento per la promozione dei propri prodotti ma un vero e proprio strumento per accelerare il proprio export, grazie alle molteplici attività che Cibus svolge anche al di fuori del momento fieristico – ha dichiarato Giandomenico Auricchio, Presidente di Fiere di Parma – La conferma dell’importanza di Cibus viene dal sempre crescente numero di buyer esteri che fanno riferimento ad essa come unica piattaforma dell’Authentic Italian, grazie al fatto che a Parma espongono solo aziende italiane con prodotti di assoluto livello qualitativo”. “Fiere di Parma, forte dalla relazione storica con Federalimentare e grazie alle crescenti intese con altri quartieri leader nel Food (Fiere Colonia) e Wine (Veronafiere) – ha aggiunto Auricchio – è quindi soggetto sempre più attivo nelle dinamiche di relazione sinergiche, che generino concrete opportunità di business e di export per le aziende Italiane che partecipano a Cibus”. Per cogliere e stimolare i segnali positivi di crescita dei consumi interni e l’interesse degli operatori internazionali Cibus 2018 aiuterà gli espositori a dialogare sempre di più e meglio con gli attori sia del Retail sia dell’Ho.re.ca. e della ristorazione fuoricasa: alcune aree della manifestazione saranno allestite e presidiate da grandi retailer mondiali, nonché dall’“Associazione Italiana Food & Beverage Manager (A.i.f.b.m.). Cibus sviluppa il suo ruolo di catalizzatore di informazione e riflessione sull’andamento del food beverage e del grocery retail grazie ad un accordo, già operativo, con IRI (Information Resources Inc.), azienda specializzata in informazioni ed analisi sui mercati del Largo Consumo Confezionato: “Market Insight” propone ogni mese alla community del settore agro alimentare trends e approfondimenti, tramite la newsletter di Cibus e la loro pubblicazione sul sito Cibus.it. “Quella con Cibus rappresenta per noi una nuova ed importante collaborazione – ha commentato Angelo Massaro, Amministratore Delegato di IRI Italia – che ci consente di consolidare ancora di più le relazioni con i più importanti operatori del settore del Food&Beverage italiano ed internazionale tramite analisi ed approfondimenti che speriamo possano supportarli nella gestione quotidiana del business”.