Airbnb: stop al pagamento delle tasse

Milano – Tutto fermo per il pagamento della tassa di soggiorno anche da parte dei siti di intermediazione d’ affitto, come Airbnb. Lo scrive il quotidiano la Repubblica. Un mese fa il Comune aveva annunciato un accordo con la società di home sharing, che quindi avrebbe riscosso direttamente la tassa di soggiorno per ogni transazione passata dal sito. Ma quell’accordo, oggi, è sostanzialmente fermo. Il motivo: nel frattempo il governo ha approvato un decreto legge (il Dl 50 ) che ha reso più stringenti le norme sulla ritenuta d’ acconto al 21 per cento anche per i portali come Airbnb, ma la società ha deciso di dare battaglia a questa norma. Mancano, nel frattempo, anche i decreti attuativi sulla parte che riguarda direttamente la tassa di soggiorno. Nei primi cinque mesi del 2017 il totale incassato dalla tassa di soggiorno è di 18,3 milioni, quasi due in più rispetto allo stesso periodo del 2016.