Libri: fiere, Book Pride respinge la proposta di Tempo di Libri

Milano – Dopo pochi giorni di “tregua” si torna a discutere del futuro di Tempo di Libri, la fiera dell’editoria promossa dall’Associazione Italiana Editori, la cui prima edizione, dopo mesi di polemiche con Torino, si è svolta negli spazi fieristici di Milano Rho lo scorso aprile. E le notizie che arrivano, come scive ilLibraio.it, non sono per nulla concilianti: il consiglio direttivo di Odei (Osservatorio degli editori indipendenti) ha fatto sapere che l’assemblea “ha respinto all’unanimità la proposta ricevuta il 19 giugno dall’Aie e da Fabbrica del libro di portare Book Pride, la fiera dell’editoria indipendente di Milano, all’interno di ‘Tempo di libri’ la cui nuova edizione è stata fissata dall’8 all’11 marzo 2018“. Nelle scorse settimane, visto anche il successo del Salone di Torino, che si è svolto come di consueto a maggio e che nel 2018 si terrà dal 10 al 14 maggio, si era molto parlato di uno spostamento di date, e di sede, per Tempo di Libri.Il comunicato di Odei rende pubbliche le date a cui Aie e Fabbrica del libro stavano lavorando: non l’autunno, dunque (quando a Milano già si tiene, con successo, Bookcity) ma marzo. A marzo dell’anno prossimo, però, negli spazi di BASE Milano si tiene anche Book Pride, che aveva da tempo annunciato le date della prossima edizione (23-25 marzo 2018); date che l’assemblea di Odei ha confermato, aggiungendo: “La fusione con Tempo di libri farebbe venir meno le stesse ragioni fondative di Book Pride, nato come un appuntamento capace di assicurare visibilità al lavoro dell’editoria indipendente (…). Odei si rammarica che sia stato fissato, nella stessa città, un appuntamento fieristico legato ai libri solo due settimane prima di Book Pride”.