Tecnologia: FabriQ, la community italiana delle Wearables

Milano – Dopo il successo della prima edizione, gli spazi di FabriQ, in via Val Trompia 45/a, tornano a ospitare domani l’unico evento italiano del WT | Wearable Technologies Picnic Worldwide: un format, nato nel 2014, che ogni anno riunisce nelle principali città del mondo esperti, geek e curiosi di Wearable & New Technologies. Per l’occasione presso FabriQ, il primo incubatore specificatamente dedicato all’innovazione sociale del Comune di Milano, si potranno scoprire innovativi occhiali olografici capaci di consultare tutti i contenuti di telefonini e smartphone senza estrarli della tasca o dalla borsa, passando da dispositivi acustici nati per aiutare le persone ipovedenti a orientarsi nella realtà, oltre uno speciale braccialetto per sub e apneisti utile a tracciarne posizione sott’acqua in caso di soccorso o emergenza sino a particolari fasce da mettere intorno al braccio per migliorare la postura e il movimento. Secondo un rapporto di IDTechEX, il mercato della tecnologie indossabili arriverà a pesare 150 miliardi di dollari nel 2026 a livello globale. In Italia, i settori di tendenza sono: medicale, wellness, gaming, sicurezza e domotica. In particolare, in Italia la diffusione di orologi e bracciali intelligenti è al 10,3%, contro il 4,6% della Francia, il 5,4% della Germania e il 7,9% della Gran Bretagna (Kantar Worldpanel ComTech). Domani per l’intera giornata dalle 10 alle 17 FabriQ sarà il punto di riferimento per la community italiana delle Wearables, di cui si approfondiranno trend, opportunità e prospettive. La giornata prevede un programma ricco di panel tematici con professionisti e investitori e presentazioni di startup e designer di prodotto. Il WT | Picnic sarà una vetrina di condivisione e confronto per tutti i player e gli stakeholder del settore, che avranno occasione di fare networking e approfondire gli scenari di mercato e investimenti possibili.