Gibelli: strategica l’intesa FNM-FuoriMuro

Genova – “Quello che serve oggi è che le istituzioni mettano nelle condizioni il mondo industriale di avere uno o più retroporti per trasportare velocemente al dà degli Appennini le merci che arrivano in Liguria. In questo modo, Lombardia, Liguria e Piemonte potranno tornare a essere centrali nella logistica anche a livello internazionale”. E’ quanto ha dichiarato il presidente di FNM S.p.A Andrea Gibelli, intervenendo oggi a Genova agli Stati Generali della Logistica del Nord Ovest a cui hanno partecipato il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio e i Presidenti di Regione Lombardia Roberto Maroni, di Regione Liguria Giovanni Toti e di Regione Piemonte Sergio Chiamparino. “E’ importante – ha proseguito Gibelli – riportare il Mediterraneo al centro dell’economia dell’Europa. Grazie all’intesa che FNM ha stretto con FuoriMuro, Genova e gli altri porti della Liguria potranno tornare ad essere l’acceso al mare di Milano e della Lombardia”. L’apertura al traffico del nuovo tunnel ferroviario del Gottardo, ha ricordato Gibelli, pone nuove sfide e opportunità per il sistema economico italiano e per il sistema portuale. Dal Far East, l’accesso ai mercati del nord Italia e del centro Europa via porti liguri anziché via porti del nord Europa consente di risparmiare circa 5-6 giorni con benefici economici (potenzialmente trasferibili al sistema delle imprese e ai consumatori) e ambientali. Secondo alcune stime, il sistema portuale ligure ed italiano potrebbe recuperare tra 0,5 e 1,5 milioni di TEU (container da 20 piedi) dai porti del nord Europa, cogliendo opportunità di business, di sviluppo, di creazione di posti di lavoro. “La partnership di FNM con FuoriMuro rappresenta già una prima concreta realizzazione dell’accordo istituzionale e strategico tra le Regioni del Nord Ovest sancito a Novara nell’aprile del 2016. Ora dobbiamo vincere questa nuova scommessa ed essere pronti alla sfida – ha aggiunto Gibelli -. Occorre avere a disposizione uno o più retroporti per raggiungere i mercati italiani e internazionali in maniera competitiva con le merci che arrivano in Liguria. L’obiettivo è ritrovarsi tra un anno a poter dire di aver realizzato queste condizioni. Se così sarà, l’operazione avrà avuto successo e la Liguria sarà veramente l’acceso al mare di Milano e della Lombardia a servizio dell’intero Paese”.
Milano – Al