Maroni-Minniti: estendere controlli nelle altre città lombarde

Milano – “E’ stato un incontro molto proficuo, in cui abbiamo affrontato diversi temi”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, poco fa, lasciando la Prefettura di Milano, al termine del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, a cui hanno preso parte anche il ministro dell’Interno Marco Minniti e il capo della Polizia Franco Gabrielli. Dopo il blitz alla stazione Centrale di qualche giorno fa “ho solo detto al ministro Minniti che gli farò avere l’elenco delle stazioni che mi vengono segnalate in giro per la Lombardia da altre Province che richiedono un analogo intervento. E l’ho sollecitato a fare analoghi interventi anche in altre stazioni della Lombardia”. “È la polizia che decide, non può essere il presidente della Regione o il sindaco a decidere. La competenza in materia di sicurezza è del ministero dell’Interno e della polizia. Quindi, io accetto quello che fanno. Non chiedo di essere preventivamente informato. Se lo fanno bene, è un atto di cortesia. Ma non è obbligatorio per quanto mi riguarda. Ho apprezzato quello che ha fatto e gli ho chiesto di estendere a tutte le città di Lombardia queste operazioni”, ha concluso Maroni.