Botteghe Artigiane: gli Ambulanti di Forte dei Marmi a Monza

Milano – Primo appuntamento per una serie di eventi legati all’iniziativa “Tira su la cler!” che vede il Comune di Monza capofila insieme con diverse associazioni di categoria nella partecipazione al bando regionale Sto@2020. Vivacizzare il centro cittadino, valorizzando alcuni esercizi commerciali chiusi che potrebbero beneficiare di importanti incentivi (fino a 10mila euro) per la loro riapertura. Da maggio pubblicato il bando. Ravvivare il centro cittadino all’insegna dell’artigianato e dal made in Italy, rilanciando i negozi sfitti con vantaggiose opportunità per gli operatori che potranno contare su fondi pubblici destinati agli investimenti per riaprire esercizi oggi vuoti. E’ dedicato alle donne e a tutti quelli che amano lo shopping, l’evento organizzato dall’Unione Artigiani di Monza-Brianza, con “Botteghe Artigiane in Piazza”, e il Consorzio Gli Ambulanti di Forte dei Marmi, nell’ambito del progetto “Tira su la cler”, tra i vincitori di Sto@2020, il bando di Regione Lombardia destinato a rilanciare negozi sfitti, sotto l’attenta regia dell’assessore alle Attività produttive del Comune di Monza, Carlo Abbà. Protagonisti il Comune di Monza, capofila, Camera di Commercio Mb, Unione Artigiani di Monza e Brianza, Confcommercio, Apa-Confartigianato, Fimaa. Domenica 7 maggio ritorna a Monza l’eccellenza dell’unico vero ed originale mercato di qualità de “Gli Ambulanti di Forte dei Marmi”, in uno speciale evento che ovunque attrae migliaia di visitatori. Tutto il meglio del made in Italy artigianale, niente cineserie di scarso pregio ed imitazioni, solo qualità garantita al prezzo migliore. Le notissime “boutiques a cielo aperto” (come vengono ormai definite anche su stampa e TG nazionali) apriranno domenica 7 maggio a Monza (nella location di via Cavour, via Gramsci, via Artigianelli, via Magenta, via Palestro e via XX settembre) nell’ambito della iniziativa di incontro con le Botteghe Artigiane in Piazza dell’Unione Artigiani di Monza-Brianza.  Sarà la festa dello shopping più glamour e conveniente, con orario continuato, anche in caso di maltempo, dalle 8 alle 19, che consentirà di vivacizzare una zona del centro cittadino caratterizzata, negli ultimi due anni, più da chiusure che da nuove aperture di negozi. Vecchi mestieri, nobili arti, lavorazioni dal vivo. Oggetti in ferro, legno, vetro, ceramica, pelle e tessuto; composizioni floreali, accessori e invitanti sapori: questa l’affascinante proposta di “Botteghe Artigiane in Piazza” che propone le proprie eccellenze insieme con la straordinaria partecipazione de “Gli Ambulanti di Forte dei Marmi. “Abbiamo scelto di collaborare con il Consorzio Gli Ambulanti di Forte dei Marmi – spiega il segretario generale dell’Unione Artigiani, Marco Accornero – perché si tratta del primo, originale ed autentico Consorzio, nato nel 2002 ed oggetto di diversi velleitari tentativi di imitazione, che ha creato questo format unico e seguitissimo di evento-mercato, ed il cui statuto e regolamento prevedono rigide disposizioni alle quali le bancarelle espositrici devono attenersi. L’originalità delle produzioni, la scelta della qualità artigianale, la promozione del made in Italy: si tratta delle stesse caratteristiche di base che contraddistinguono le nostre Botteghe Artigiane in Piazza, realtà consolidata ed apprezzata a Milano e che oggi si affaccia anche in Brianza. Insieme per rilanciare la vocazione commerciale del centro di Monza, richiamare i passanti e consentire loro di scoprire con occhi diversi alcuni aspetti della città, oltre che far valutare da possibili operatori la possibilità di aprire l’attività in loco anche grazie al contributo fino a 10mila euro destinato alla ristrutturazione di servizi, insegne e vetrine di locali oggi sfitti”. ”La definizione non è casuale – rimarca Accornero -, ma vuole sottintendere l’unicità nel panorama nazionale e la valenza prima di tutto culturale, oltreché commerciale, della proposta. Non a caso, ormai, si parla del Consorzio “Gli Ambulanti di Forte dei Marmi”, non solo in Italia ma anche all’estero, come di una “eccellenza italiana”. Ed è per questo che Unione Artigiani ha scelto di condividere l’organizzazione di questo evento, il primo del programma concordato con le altre associazioni di categoria e coordinato dal Comune di Monza per pubblicizzare il bando “Tira su la cler” che verrà pubblicato a inizio maggio, insieme con le proprie Botteghe Artigiane in Piazza”.