Gruppo Monier: sciopero per il contratto integrativo

Bergamo – I lavoratori e le lavoratrici del gruppo Monier di Borgonato (Vallecamonica ) e Castelnovetto (Pavia) hanno aderito allo sciopero con presidio indetto dalle organizzazioni sindacali Feneal Uil Filca Cisl Fillea Cgil territoriali a sostegno della trattativa nazionale sul contratto di secondo livello del Gruppo. Le percentuali di adesione sono del 60% della produzione a Borgonato e dell’80% a Castelnovetto. Un segnale importante che vuole significare all’azienda il dissenso rispetto alla conduzione della trattativa di secondo livello, che si è arenata sulle posizioni rigide della direzione aziendale che non ha raccolto le richieste avanzate dal sindacato. I lavoratori chiedono che la direzione riveda le sue posizioni sulla proposta di un premio di produttività legato esclusivamente alla redditività, un dato di sola discrezionalità aziendale che esclude altri parametri come la qualità, indice della partecipazione diretta dei lavoratori, come è stato chiesto dalle sigle sindacali. Feneal Uil Filca Cisl Fillea Cgil della Lombardia e Territoriali di Vallecamonica Brescia e Pavia chiedono alla Direzione aziendale la riapertura della trattativa con disponibilità a ragionare sul l’ampliamento dei parametri del premio di risultato, su un obiettivo economico congruo alle reali condizioni produttive e qualitative e su una migliore e più costruttiva qualità di relazioni sindacali .