Taxi: il Tar sospende il servizio Uber Black in tutta Italia

Milano – L’Unione Artigiani di Milano è lieta di comunicare a tutta la categoria taxi che, in data odierna, è stata pubblicata la sentenza con la quale il Tribunale di Roma ha ordinato il blocco e l’inibizione del servizio Uber Black su tutto il territorio italiano per accertata concorrenza sleale nei confronti degli operatori del servizio Taxi e Ncc regolari. “Nonostante l’intervento del Senato dello scorso febbraio – spiega il delegato taxi dell’Unione Artigiani, Pietro Gagliardi -, che aveva sospeso le modifiche dell’art. 29, comma 1-quater, il Tribunale Civile di Roma ha condiviso il ricorso e le difese svolte avvocati Marco Giustiniani, Nico Moravia, Giovanni Gigliotti e Tommaso Massari dello Studio Legale Pavia e Ansaldo e dall’avvocato Alessandro Fabbi, nell’interesse di tutta la categoria taxi e ncc regolare.” L’Unione Artigiani ringrazia, dunque, i nostri avvocati e lo Studio Legale Pavia e Ansaldo per l’incredibile lavoro svolto, soprattutto dopo l’intervento del Senato che ha rischiato di far saltare la causa. “Soprattutto – conclude Gagliardi -, ci sentiamo di ringraziare la categoria tutta per la fiducia che ci ha dato in questa “guerra” contro uno dei più grossi colossi economici multinazionali arrivato in Italia per sottrarci il lavoro violando le leggi esistenti. Un sentito grazie va attribuito anche alla Magistratura, che in Italia si è confermato l’unico potere affidabile.”