Famiglie: il 20% di quelle lombarde risparmia

Monza – Chiudono il 2016 con il bilancio in pareggio 2 famiglie lombarde su 3 (sono il 66% contro il 57% del 2015) e il 22% è riuscito a risparmiare. Per far quadrare i conti, l’8% ha attinto dai propri risparmi, il 4% si è dovuto indebitare. Sul futuro le famiglie lombarde sono ottimiste: oltre l’80% prevede il proprio bilancio del prossimo anno in miglioramento o comunque stabile. Sono alcuni dei dati che emergono dalla indagine “Famiglie e fiducia. Monza e Brianza, Lombardia”, realizzata dalla Camera di commercio di Monza e Brianza in collaborazione con DigiCamere nel mese di novembre 2016. Un 2016 caratterizzato dalla stabilità per le famiglie di Monza e Brianza, a fronte di un 5% ottimista, che vede migliorata la situazione economica della famiglia negli ultimi 12 mesi, il 71% la ritiene costante. Anche sul futuro prevale la prudenza con il 73% delle famiglie che prevede stabilità per il prossimo anno. Cresce il numero delle famiglie che chiude il bilancio in pareggio: dal 55% dello scorso anno al 66% del 2016 e circa 1 famiglia su 5 riesce anche a risparmiare. Tra chi ha riscontrato invece più preoccupazioni, l’11% ha dovuto fare ricorso ai propri risparmi per far quadrare i conti (dato in miglioramento rispetto allo scorso anno, quando si attestava al 17%), e solo il 3% fa debiti. Guardando alle professioni, i lavoratori autonomi e i dipendenti sono i più “soddisfatti” della condizione economica della famiglia nell’ultimo anno: per circa 8 su 10 la situazione è migliorata o invariata. Sulle aspettative per il 2017 sono gli imprenditori i più fiduciosi: per 9 su 10 ci saranno miglioramenti o stabilità. Pensionati e casalinghe sono i più bravi a chiudere il bilancio in pareggio, rispettivamente il 75% e il 71%, e sono anche quelli che fanno meno debiti (1% e 3%). Emerge dalla indagine “Famiglie e fiducia. Monza e Brianza, Lombardia”, realizzata dalla Camera di commercio di Monza e Brianza in collaborazione con DigiCamere nel mese di novembre 2016.