Natale: in fabbrica per gli operai Alstom

Milano – Nel milanese la crisi morde ancora e le fabbriche in difficoltà, a rischio chiusura, non mancano. E’ il caso della Alstom-General Electric di Sesto San Giovanni – a un passo dal capolinea della metropolitana rossa – i cui operai hanno occupato l’impianto e si preparano a celebrare il Natale in fabbrica. Da settembre dentro lo stabilimento non si producono più generatori, i macchinari sono fermi, i pezzi semilavorati giacciono nelle postazioni e anche gli stipendi hanno smesso di arrivare. Ma i lavoratori non hanno accettato la logica della crisi, della chiusura dell’impianto, e continuano a presentarsi in fabbrica nei tre turni che coprono le 24 ore. E così si preparano a trascorrere il Natale in fabbrica per difendere la cosa più preziosa che hanno: il lavoro. C’è un’altra fabbrica in difficoltà: l’Innse di Lambrate, dove un tempo si costruiva la Lambretta con 3mila operai. Nel maggio scorso il proprietario ha deciso di chiudere l’impianto e di mettere in mobilità i 49 operai rimasti. Pare ci sia un compratore che potrebbe rilevare l’impianto. Per ora solo ipotesi. E anche per i 49 operai Innse sarà un Natale difficile. – (imprese-lavoro.com)