Maroni: serve livello intermedio tra regione e comuni

Mantova – “In Lombardia ci sono 10.000 km di strade provinciali. Se la manutenzione non viene fatta, si creano buche pericolose. Se non viene fatta la manutenzione dei viadotti, prima o poi crollano, come purtroppo e’ recentemente successo. E’ una competenza provinciale, ma il Governo ha deciso di cambiare il sistema, abolendo la parte politica senza pero’ cancellare l’Ente e soprattutto tagliandogli il bilancio”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, questa mattina, a Mantova. Il governatore, ha osservato come la riforma parziale delle Province stia causando problemi anche in altri ambiti di competenza dell’ente, come “i servizi per l’impiego, il trasporto disabili, la manutenzione delle scuole. Su alcune questioni particolarmente importanti, come il trasporto disabili – ha sottolineato – siamo intervenuti mettendo noi le risorse necessarie, ma la questione va affrontata e risolta. Puo’ la Regione fare a meno di un livello intermedio fra lei e i Comuni? Io credo di no, in Lombardia abbiamo 1530 Comuni, dal piu’ grande (Citta’ metropolitana di Milano) al piu’ piccolo (Pedesina, Sondrio) d’Italia e tutti hanno uguale dignita’. Chiamiamole ‘Province’ o ‘Aree vaste’, ma ci vuole. Altrimenti i cittadini rischiano di avere minori servizi”.