Filcams-Cgil: lavoro, irregolarità di Milano Ristorazione

Milano – Irregolarità nelle aziende in sub appalto di Milano Ristorazione, dice la Filcams-Cgil, scrive il quotidiano la Repubblica. “Sono poco meno di 2mila lavoratori, gli stessi che per la partecipata del Comune Milano Ristorazione servono i piatti alle mense di nidi, materne, scuole primarie e secondarie (e ne puliscono i locali). Il problema è che non sono direttamente dipendenti della società, ma di altre quattro imprese che hanno vinto i diversi appalti per il servizio: in tutto 227 milioni di euro per i tre anni, dallo scorso 1° settembre. Ma anche se “siamo di fronte ad aziende che non sono in crisi e che ricevono regolarmente dal committente i pagamenti — dice Giorgio Ortolani della Filcams Cgil — chiediamo un intervento diretto del sindaco: i patti non vengono rispettati. La lettera a Beppe Sala firmata dalle sigle sindacali partirà oggi e verterà su tre questioni. La prima: a circa 900 persone non sono state versate liquidazione e altre spettanze di fine rapporto dopo il cambio di appalto, non ostante la legge imponga un massimo di due mesi di tempo. Le aziende ipotizzano di pagare il Tfr a rate sino a maggio 2017. Secondo punto, i “misteriosi” errori in busta paga”.