Milano: la nuova macchina comunale, nasce la direzione Periferie

Milano – Semplificazione, efficienza, attenzione ai bisogni della città. Sono questi gli obiettivi a cui risponde il Comune di Milano attraverso la nuova organizzazione della struttura amministrativa. “La riorganizzazione della macchina amministrativa – ha spiegato il direttore generale Arabella Caporello – inaugura un più attuale ed efficace modello di governo complessivo della struttura burocratica. Lo schema organizzativo approvato oggi in Giunta e a cui abbiamo lavorato molto in questi mesi, anche attraverso un confronto con altri grandi comuni europei, è stato pensato con l’obiettivo di rendere l’Amministrazione sempre più efficiente e vicina ai bisogni dei cittadini e di tutti i suoi city users come turisti e imprese”. Le direzioni lavoreranno con un orizzonte di lungo periodo e saranno divise tra quelle di Front-line, preposte all’erogazione di grandi categorie di servizi, e quelle operative che agiranno da agente semplificatore e acceleratore dell’Amministrazione. Queste ultime saranno coordinate da un Direttore operativo. Verranno create nuove direzioni che lavoreranno su obiettivi centrali e strategici, come la direzione Periferie, per assicurare l’attenzione alle tematiche di rigenerazione urbana e riqualificazione sociale delle aree periferiche della città. La copertura delle posizioni dirigenziali avverrà a seguito di riposizionamenti interni e, nel caso di funzioni prima inesistenti, attraverso una selezione con bando pubblico.